21 ottobre 2022

Costruzioni: rallenta la crescita - PNRR a rischio



Gli investimenti nelle costruzioni in Sardegna continueranno a crescere anche nell’anno in corso grazie al settore edilizio. Un risultato importante, che mostra però alcuni segnali di rigidità e che soprattutto è insidiato da numerose incognite per il prossimo anno. Lo si evince da una ricerca del Centro Studi della Cna Sardegna che pur registrando il consolidamento dell’intero settore delle costruzioni nel 2021 ed una stima di crescita nel 2022 grazie al traino del rinnovo residenziale veicolato dagli incentivi statali mette in evidenza anche numerose incognite. Nel corso dell’anno scorso la spesa per investimenti in manutenzione straordinaria del patrimonio abitativo regionale è aumentata del 42% e nel corso dell’anno potrebbe aumentare ancora circa del 13%. Una delle maggiori criticità riguarda invece l’edilizia non residenziale privata che alla fine del 2021 è ancora inferiore del 7% circa rispetto ai livelli pre-covid, e le opere pubbliche: la fase espansiva degli investimenti pubblici avviata nel 2020 e in consolidamento nel 2021 sembra infatti registrare un rallentamento nell’anno in corso.

“Con i dati a consuntivo per il 2021 viene confermata la rapida ripresa del settore delle costruzioni in Sardegna che, un anno dopo la crisi pandemica, è stato in grado di recuperare le perdite subite; sono in corso lavori infrastrutturali per circa 600 mln di euro alimentati da significative risorse nel settore della depurazione, nonché nelle nuove opere stradali – dichiarano Francesco Porcu e Antonello Mascia rispettivamente segretario regionale CNA e presidente di CNA Costruzioni; Occorre scongiurare la frenata della spesa nelle opere infrastrutturali legata alla criticità della sostenibilità economica delle imprese aggiudicatarie a seguito degli aumenti dei costi di produzione; sono a rischio l’effettivo avanzamento dei lavori in corso e l’avvio delle risorse finanziate con il PNRR. Sarà fondamentale capire se e quali nuove misure di compensazione e di sostegno verranno adottate per sostenere le imprese.
E’ vitale in oltre per il settore – affermano Porcu e Mascia una legge di riordino che sostenga il mercato privato della riqualificazione e della manutenzione straordinaria (piano casa) in una fase in cui diminuirà il contributo eccezionale fin qui fornito dal 110%.


CS - Costruzioni - rallenta la crescita - PNRR a rischio.pdf RS - Costruzioni - rallenta la crescita - PNRR a rischio.pdf
  • Convenzioni CNA