05 luglio 2022

Silvestrini: “Sbloccare i crediti per riavviare il volano delle costruzioni”



Sbloccare i crediti per scongiurare il fallimento di decine di migliaia di imprese e per consentire alle costruzioni di continuare a fare da volano alla crescita del Paese. È questo il messaggio di Sergio SilvestriniSegretario Generale della CNA, che ha partecipato a Perugia alla presentazione della ricerca CNA Umbria-CRESME alla presenza della presidente della regione Umbria Donatella Tesei, del presidente di CNA Umbria Michele Carloni, del presidente di CNA Costruzioni Emanuele Bertini e del direttore del CRESME Lorenzo Bellicini.

“La filiera delle costruzioni è determinante per la crescita economica. L’anno scorso – ha detto Silvestrini – il settore ha contribuito al 30% del rimbalzo del Pill’occupazione è aumentata del 14% e la produzione del 24%. Nonostante questa performance decine di migliaia di imprese del settore rischiano di fallire in quanto non riescono a cedere i crediti d’imposta legati ai bonus edilizi. Per dare continuità all’andamento positivo delle costruzioni migliorando l’efficienza del nostro patrimonio immobiliare, siamo disponibili a partecipare a un tavolo per mettere ordine e ridisegnare il sistema degli incentivi. Ma in questa fase la priorità è permettere alle nostre imprese di recuperare i quattrini che hanno anticipato per conto dello Stato ai clienti praticando lo sconto in fattura”.

La ricerca – ha affermato Michele Carloni – si inserisce all’interno di un progetto della CNA Nazionale perché riteniamo che anche in Umbria il processo di riqualificazione del patrimonio edilizio debba andare avanti, sia per i risvolti economici che garantisce, sia per il contrasto al progressivo spopolamento dei comuni minori.

Leggi la notizia completa