07 giugno 2019

E' boom per la pizza in Sardegna: oltre 6.000 attività



Boom di pizze in Sardegna. Nella nostra isola sono state censite oltre 6mila attività che producono questo alimento (non solo pizzerie e ristoranti, ma anche rosticcerie, gastronomie, panifici e bar): un esercizio ogni 267 abitanti contro una media italiana di un produttore ogni 472 abitanti. L’isola è molto vicina all’Abruzzo, la regione che con 1 esercizio ogni 263 abitanti, mostra la maggior densità di produttori di pizza nella penisola. In Sardegna, inoltre, è maggiore rispetto al resto d’Italia anche l’incremento del numero di attività iscritte alla Camera di Commercio: nel 2019 si è registrato un aumento di 114 attività rispetto al 2018: +1,9% contro l’1,1% della media nazionale. Si tratta di uno degli indici più elevati nella nazione. Inoltre, considerate le attività di ristorazione in Sardegna, oltre il 50% prevede nel proprio menu anche la pizza. Anche questa è tra le percentuali più alte in Italia.

La crescita esponenziale del settore in Sardegna si evince dai dati del II° Rapporto congiunturale sulla Pizza realizzato dalla CNA Agroalimentare che dà un’ampia testimonianza con numeri e tendenze che dimostrano che la pizza tenda a crescere in tutte le regioni, ma in Sardegna registri dati superiori alla media.

“Negli ultimi anni il settore della produzione di pizze si è molto evoluto sia in termini di servizio che di offerta” - dichiara Maria Antonietta Dessi, Responsabile CNA Alimentare Sardegna -. C’è una attenzione sempre maggiore verso la qualità, con nuove varianti come per esempio gli impasti a lievitazione naturale, di lunga durata o con farine integrali. C’è inoltre una proposta sempre maggiore anche di condimenti legati al territorio e stagionali e anche il servizio è molto migliorato, con la possibilità di consegna a domicilio in tempi rapidi, presente quasi ovunque”.

Eppure, evidenzia la Cna, ci sono anche difficoltà importanti. “E’ un settore che ha un indotto importante, considerato il personale necessario e gli altri comparti che coinvolge - aggiunge Alessandro Mattu, presidente CNA Alimentare Sardegna – ma paradossalmente in questo momento di crisi occupazionale non è semplice trovare pizzaioli esperti e capaci: è una professionalità molto richiesta ma non scontata e spesso le nostre imprese hanno problemi a trovare dei lavoratori specializzati”.


CS - Produttori Pizza 06_06_19.pdf RS - Produttori Pizza 06_06_19.pdf