16 marzo 2018

Camere di Commercio



Pubblicato in Gazzetta Ufficiale lo scorso 9 marzo, il decreto del Ministro dello sviluppo economico riavvia il processo di riforma e accorpamento delle Camere di Commercio, fermatosi a seguito della Pronuncia della Corte costituzionale del 13 dicembre 2017.

La sentenza ha sancito illegittimità costituzionale parziale del provvedimento delegato di riordino delle Camere di Commercio (D.Lgs 2016/219, art. 3, c.3), laddove era previsto che il Ministro dello sviluppo economico, con suo decreto, approvasse il piano Unioncamere di rideterminazione delle circoscrizioni territoriali sentita la Conferenza Stato - Regioni anziché previa intesa con la stessa. Intervenendo su una materia in cui si intrecciano competenze legislative statali e regionali, la norma è stata dichiarata illegittima in quanto lesiva del principio di leale collaborazione...(leggi la notizia completa)